Via Francigena del Sud

Antica via percorsa dai pellegrini per raggiungere il porto di Brindisi con destinazione Terra Santa e viceversa
Via Francigena del SUD
Raggiungi

Contatti

Visita il Sito Web
Associazione Culturale
Gruppo dei Dodici

Visita il Sito Web

Viaggiatori religiosi, tornati nei luoghi di partenza, misero per iscritto il resoconto dei loro viaggi, descrivendo gli itinerari per facilitare i futuri pellegrinaggi. Uno degli itinerari più famosi è quello della via Francigena, la via che dall’Europa Centrale portava a Roma, percorsa – e descritta nel suo diario di viaggio – dal vescovo Sigerico nel 990. Molti pellegrini da Roma proseguivano per la Terra Santa e, nella maggior parte dei casi, percorrevano la regina viarum, la consolare via Appia romana, per potersi imbarcare a Brindisi alla volta di Gerusalemme.

Durante il pellegrinaggio si cercava di far coincidere il raggiungimento della meta finale con la visita ad altri santuari dislocati sui monti, nelle valli, poco fuori dalle città o lungo il percorso per terra o per mare. Non esisteva, dunque, un unico itinerario per le sacre mete ma molteplici: una fitta rete di collegamenti che il pellegrino percorreva a seconda della stagione, della situazione politica, dei territori da attraversare e delle credenze religiose legate alle reliquie dei santi.

Percorrendo le tappe della via Francigena nel sud, alla valenza spirituale del raccoglimento e della percezione della sacralità si aggiunge la possibilità di conoscere ed apprezzare ricchezze naturalistiche e storiche di rara bellezza: aree in cui insistono mare, monti, parchi regionali, monumenti naturali, siti archeologici e medievali.

Fondi, per le sue peculiarità storico-religiose e naturalistiche, costituisce una delle tappe più affascinanti del percorso.